Ultima modifica: 8 febbraio 2016

Annibale Calini

Annibale CaliniIl conte Annibale Calini, nato a Brescia nel 1892, conseguì la licenza liceale a Desenzano del Garda nel 1912. Si iscrisse poi alla Scuola Superiore di Commercio di Venezia presso la quale, già ufficiale del 5° Alpini, conseguì nel 1916 la laurea in scienze sociali-economiche. Iscrittosi anche alla facoltà di Giurisprudenza di Padova, non fece in tempo a conseguire la laurea. Richiamato infatti fra gli inabili e arruolato come sottotenente, per sopperire alla mancanza di uomini nell’esercito nel corso della Prima guerra mondiale, morì a soli 24 anni, il 18 ottobre del 1916, dopo essere stato gravemente ferito un mese prima nella conca del Cosmagnon nei pressi del Pasubio.

Venne insignito della medaglia al valor militare con questa motivazione:

“Ferito gravemente alla testa del proprio plotone, conduceva i suoi uomini all’assalto di una trincea, rifiutava ogni soccorso, continuando, finché conservò la conoscenza,ad incitare i suoi uomini: mirabile esempio di fermezza e valore”

Il 15 settembre 2013 viene organizzata, con la partecipazione della Famiglia Calini-Carini, una commemorazione di Annibale Calini dal gruppo Alpini di Castegnato presso il cimitero di Bedizzole, dove riposa la sua salma.

L’evento è stato organizzato dal sig. Sivio Bertoglio,

Commemorazione A. Calini

Commemorazione A. Calini

responsabile della sez. Alpini di Castegnato, con la partecipazione della sezione di Bedizzole con il Sig. Barba Giulio, il rappresentante zonale Vicario di Bs sig. Ravelli Giulio, il V.Sindaco di Castegnato Turelli Patrizia, il V. Sindaco di Bedizzole (alpino) Bottarelli Isidoro, con un intervento commovente di Padre Giuseppe delle missioni “Consolata”di Bedizzole, che ha ricordato quei momenti ricordando il proprio padre”costretto” come austro-ungarico ad andare su di un altro fronte per non combattere gli “italiani” ed il suono delle campane che ricordano “indistintamente” tutti i caduti.