Ultima modifica: 9 Ottobre 2018

ArcheoLab

L’archeologia al Calini, ovvero il lato nascosto delle cose …

L’attività archeologica che si svolge al liceo Calini rientra in quel lato  nascosto delle cose che ci piace, ci affascina proprio perchè non immediatamente visibile.

L’archeologia, disciplina che punta allo svelamento di cio’ che è sommerso, invisibile, ma esiste, puo’ essere definita l’attivita’ che meglio esprime il bisogno umano di ricercare, di investigare, di andare oltre l’apparenza visibile. Un bisogno che racconta anche  il desiderio di noi tutti  di sapere chi siamo, da dove veniamo. Ovvero di conoscere la nostra storia per appropriarci della nostra identità, tenendo stretto quel  filo che lega passato, presente, futuro. Quel filo che chiamiamo memoria.

Studenti del Calini impegnati nella campagna di scavi in Etruria. Estate 2017

Studenti del Calini impegnati nella campagna di scavi in Etruria. Estate 2017

 

Nel nostro liceo per gli studenti appassionati di archeologia vengono proposte le seguenti attività:

  1. Per una didattica dell’antico, progetto curato dalla prof.ssa Donatella Fornarini , referente per l’archeologia. Su CaliniCampus è possibile visionare le attività svolte nel corso degli anni.
  2. Partecipazione agli scavi in Etruria ( Faleri, Ischia di Castro) con il Gruppo Archeologico Romano.Online i resoconti fatti dai nostri studenti che hanno vissuto  questa esperienza.
  3. Partecipazione al Salone Internazionale dell’Archeologia (Firenze febbraio ) ove si incontrano i  direttori e sovrintedenti dei maggiori  poli museali e si fa il punto sulle ricerche nel settore. La partecipazione dei nostri studenti è seguita dall a pubblicazione di atti,volti a  documentare quanto appreso.
    Grandi le prospettive trasversali di occupazione lasciate intravvedere in questasede  per la disciplina in oggetto : informatica, comunicazione, web,cinema, saranno le discipline e gli ambiti sui quali nel futuro si faraà divulgazionescientifica e si parlerà di archeologia. online gli atti 2018.
  4. Partecipazione al  Festival  del cinema archeologico di Rovereto, per conoscere come il cinema  possa veicolare il racconto della scoperta archeologica permettendo cosi un coinvolgimento, nella ricerca del lato nascosto delle cose, di tutti,anche dei non  esperti, realizzando così la vera democrazia della cultura e del sapere.
  5. Il percorso  prevede una tappa conclusiva di  internazionalizzazione con la partecipazione agli scavi in corso  in Inghilterra presso ” Plumpton roman villa fieldschool,” area di scavo sotto la supervisone della Sussex School of Archeology .In corso,  con i responsabili dello scavo inglese, gli accordi  per regolamentare  il soggiorno dei nostri studenti.

La prof.ssa Donatella Fornarini, responsabile di tutte queste attività è disponibile per ogni chiarimento e informazione. tutto quanto qui illustrato rientra tra le iniziative di alternanza scuola-lavoro, trattandosi di attività pratiche sul campo e di formazione teorica.

L’insegnante referente
Donatella Fornarini



Gruppo Archeologico Ambroniano

Programma delle attività 2018